CQC

A.2) Cap comprovante la qualificazione iniziale e la formazione periodica e riconoscimento reciproco dei cap

L'art. 6 della direttiva richiede che gli Stati membri rilascino, a seguito dell'esame, un CAP comprovante la qualificazione iniziale conseguita, che attesti se la stessa è derivata da un corso di formazione ordinario o accelerato.

L'art. 8 prevede altresì che gli stessi Stati membri rilascino, al termine della formazione periodica, un CAP comprovante la medesima. Tale formazione deve essere seguita e comprovata con riferimento tanto ai conducenti che abbiano frequentato un corso di qualificazione iniziale, quanto a quelli che abbiamo potuto far valere diritti acquisiti, ai sensi del summenzionato art. 4.

Il summenzionato art. 9 prevede che i corsi di formazione periodica siano frequentati nello Stato membro di residenza ovvero in quello nel quale si espleta l'attività lavorativa.

Infine, l'art. 10 prevede che sulla base del CAP attestante la formazione iniziale o la qualificazione periodica, gli Stati membri comprovino l'aquisizione della stessa attraverso l'apposizione del cod. comunitario 95:

  • sulla patente di guida posseduta (C1, C1+E, C, C+E, D1, D1+E. D, D+E)
  • sulla carta di qualificazione del conducente (di seguito CQC), conforme all'allegato II della direttiva stessa.

La qualificazione iniziale e la formazione periodica, limitatamente al trasporto di cose, può infine essere comprovata dal possesso dell'attestato del conducente di cui al regolamento (CE) 484/2002.

Continua a seguici su Facebook

seguici

Amici Accademici

502189
Oggi
Ieri
Questa settimana
Ultima settimana
Questo mese
Ultimo mese
Tutti
2036
1387
15291
476396
30767
40266
502189

Your IP: 54.224.121.67
2017-11-17 17:12

La tua Accademia in Franchising

Franchising accademia italia

Sei un istruttore / insegnante e vuoi metterti in proprio? Il franchising accademia italia è la soluzione per te!

Scopri Come

Please publish modules in offcanvas position.