Cosa fare in caso di incidente

Incidente stradale con auto straniera? Tutto quello che dovete sapere!

incidentiIn un paese turistico come il nostro è frequente, soprattutto d'estate, incappare in qualche disavventura stradale con cittadini stranieri. In particolare, se siete stati vittime di un incidente stradale con un veicolo proveniente dall'estero questi piccoli consigli forse vi porteranno un po' di sollievo.

A CHI CI DOBBIAMO RIVOLGERE ?
In questi casi l'ufficio giusto a cui inoltrare le nostre richieste è l'u.c.i., l'Ufficio Centrale Italiano, ovvero l'Ufficio Nazionale di Assicurazione per l'Italia per i veicoli a motore in circolazione internazionale.
L'attività dell'UCI è disciplinata dagli articoli 125 e 126 del decreto legislativo 7 settembre 2005, numero 209 (Codice delle assicurazioni private ).
L'UCI si occupa di gestire le problematiche relative al risarcimento dei danni causati sul territorio italiano da veicoli immatricolati in Stati esteri che circolano temporaneamente in Italia e, con alcune particolarità, anche degli incidenti subiti all'estero da veicoli italiani.
Tutto questo avviene sulla base di convenzioni stipulate con gli omologhi Uffici Nazionali di Assicurazione (Bureaux) costituiti negli altri paesi aderenti al sistema della Carta Verde.
L'UCI è abilitato a provvedere al risarcimento dei danni causati da veicoli esteri che temporaneamente si trovano sul territorio italiano, nella Repubblica di San Marino e nella Città del Vaticano.

COME REDIGERE UNA CORRETTA RICHIESTA DI RISARCIMENTO?
La nostra richiesta di risarcimento, nella forma della raccomandata r/r, va indirizzata all'UCI , Corso Sempione, 39 -20145 Milano-. I dati essenziali da indicare sono i seguenti:

• nazionalità e targa del veicolo estero;
• caratteristiche, marca e modello del veicolo estero;
• cognome, nome e indirizzo del proprietario e/o del conducente del veicolo estero;
• nome della compagnia di assicurazione del veicolo estero;
• estremi dell'autorità eventualmente intervenuta dopo l'incidente (Polizia Stradale, Carabinieri, Polizia Municipale, ecc.), con l'indicazione del Comando di appartenenza e della località. In questo caso, allegare anche la  copia del verbale di accertamento.
• copia della constatazione amichevole d'incidente (modulo CID), se disponibile;
• copia della Carta Verde esibita dal conducente del veicolo estero, se disponibile;
• descrizione dell'incidente.

Se l'incidente stradale ha provocato danni a veicoli o cose, occorre indicare il luogo, i giorni e le ore in cui le cose danneggiate sono disponibili per l'ispezione diretta ad accertare l'entità del danno. Se l'incidente ha provocato lesioni personali, occorre indicare l'età, l'attività il reddito, l'entità delle lesioni, l'attestazione medica comprovante l'avvenuta guarigione con o senza postumi.
Se non conoscete i dati della Compagnia di Assicurazione straniera nulla è compromesso! Tra i compiti dell'UCI rientra anche quello di svolgere accertamenti nel paese di immatricolazione del veicolo, sia per rintracciare la compagnia assicuratrice e sia per verificare se, in mancanza di un ente assicuratore, esistano i presupposti per farvi accedere ad un apposito fondo (direttiva 166/72).

Continua a seguici su Facebook

seguici

Amici Accademici

502211
Oggi
Ieri
Questa settimana
Ultima settimana
Questo mese
Ultimo mese
Tutti
2058
1387
15313
476396
30789
40266
502211

Your IP: 54.224.121.67
2017-11-17 17:17

La tua Accademia in Franchising

Franchising accademia italia

Sei un istruttore / insegnante e vuoi metterti in proprio? Il franchising accademia italia è la soluzione per te!

Scopri Come

Please publish modules in offcanvas position.