Pratiche auto e moto

Passaggio di proprietà

Chiunque voglia acquistare un veicolo usato deve successivamente registrare il passaggio di proprietà e aggiornare la carta di circolazione rivolgendosi ad ufficio dotato del servizio di sportello telematico dell’automobilista (STA). Il termine per l’espletazione di tali formalità senza incorrere in sanzioni è di 60 giorni dalla data dell’autentica della firma dell’atto di vendita.

Il personale impiegato nelle sedi di accademia Italia è autorizzato ad autenticare la firma come i notai e gli impiegati degli uffici comunali, ai sensi dell’articolo 7 del decreto legge n. 223 del 4 luglio 2006. Inoltre, tutte le sedi accademia Italia sono sportelli telematici dell’automobilista.


DOCUMENTI NECESSARI

- Certificato di proprietà o foglio complementare;
- L’atto di vendita del veicolo redatto in una delle seguenti forme: dichiarazione unilaterale di vendita in bollo redatta sul retro del CDP con firma autenticata del venditore o in originale e in bollo se non si dispone di CDP ma di foglio complementare oppure scrittura privata in bollo e in duplice originale con firma autenticata del venditore e dell’acquirente oppure atto pubblico in originale oppure sentenza in originale;
- Documento di identità dell’acquirente e del venditore;
- Certificato di residenza dell’acquirente o dichiarazione sostitutiva di residenza qualora questa non sia quella riportata sul documento presentato;
- Fotocopia carta di circolazione.


E’ UTILE SAPERE CHE...

Prima di acquistare un veicolo è opportuno accertarsi che il veicolo sia libero da qualsiasi gravame o vincolo. In primis occorre verificare che sul veicolo non risultino iscritte ipoteche. L’ipoteca, essendo una garanzia reale (sulla cosa e non sulla persona) segue il bene sul quale è iscritta, consentendo al creditore ipotecario (ossia titolare dell’ipoteca) di soddisfare il proprio credito vendendo il veicolo ipotecato anche se questi, nel frattempo, è divenuto di proprietà di un soggetto diverso dal debitore originario.

Si deve inoltre controllare che sul veicolo che si sta per acquistare non siano stati trascritti vincoli quali sequestri, pignoramenti, fallimenti, fermi amministrativi.

Infine, è opportuno verificare che il veicolo non risulti cancellato dal PRA (ad esempio, per il mancato pagamento per tre anni della tassa automobilistica). In tal caso, non potrà circolare su strada fino ad una nuova immatricolazione (reimmatricolazione). Si fa presente che il veicolo non potrà essere reimmatricolato se non conforme alla normativa sulle emissioni inquinanti e sui sistemi di sicurezza vigente al momento della presentazione della pratica e che non sarà possibile mantenere la targa originale.

Tutte queste verifiche possono essere svolte con facilità: basta recarsi presso i nostri uffici e richiedere una visura del veicolo che interessa fornendo solamente la targa dello stesso. La visura infatti riporta tutte le informazioni storico giuridico patrimoniali relative al veicolo.
Si raccomanda inoltre di richiedere la consegna del libretto con i tagliandi di garanzia già eseguiti ed il libretto di uso e manutenzione. Senza le informazioni in esso contenute potreste non essere in grado di eseguire importanti operazioni di manutenzione o di adottare cautele che vi garantiscasi sicurezza di marcia, economia di gestione e corretta conservazione del veicolo.

Continua a seguici su Facebook

seguici

Amici Accademici

425604
Oggi
Ieri
Questa settimana
Ultima settimana
Questo mese
Ultimo mese
Tutti
555
926
2192
413324
33941
38797
425604

Your IP: 54.162.10.211
2017-09-26 09:14

La tua Accademia in Franchising

Franchising accademia italia

Sei un istruttore / insegnante e vuoi metterti in proprio? Il franchising accademia italia è la soluzione per te!

Scopri Come

Please publish modules in offcanvas position.