Pratiche patente

Conversione patente estera

La conversione è possibile solo per le patenti rilasciate dai seguenti Stati esteri con i quali l’Italia ha stabilito rapporti di reciprocità. Elenco degli stati le cui patenti possono essere convertite (circ.n. 4586/M340 del 02.11.2004). NB: i dati riportati sono soggetti a variazioni. Chiederne conferma.

CONVERSIONE PERMESSA A TUTTI I CITTADINI:
Algeria, Argentina, Austria, Belgio, Bulgaria, Cipro, Corea del Sud, Croazia, Danimarca, Estonia, Filippine, Finlandia, Francia, Germania, Giappone, Gran Bretagna, Grecia, Irlanda, Islanda, Lettonia, Libano, Liechtenstein, Lituania, Lussemburgo, Macedonia, Malta, Marocco, Moldova, Norvegia, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Principato di Monaco, Repubblica Ceca, Repubblica Slovacca, Romania, San Marino, Slovenia, Spagna, Sri Lanka, Svezia, Svizzera, Taiwan, Tunisia, Turchia, Ungheria.

CONVERSIONE PERMESSA SOLO AD ALCUNE CATEGORIE DI CITTADINI:
Canada (personale diplomatico e consolare);
Cile (personale diplomatico e loro familiari);
Stati Uniti (personale diplomatico e loro familiari);
Zambia (cittadini in missione governativa e loro familiari).


DOCUMENTI NECESSARI

- Patente estera originale, in corso di validità e fotocopia perfettamente leggibile di ambo i lati della stessa;

- Due foto tessera recenti, a sfondo chiaro, con capo scoperto. Una delle due foto verrà autenticata dall’impiegato addetto in presenza dell’intestatario della pratica. Nel caso di presentazione dell’istanza da parte di un delegato una delle due fotografie deve essere preventivamente autenticata (ad es. in Comune). La foto può essere autenticata anche dal medico competente (ASL) in sede di rilascio di certificato medico per conversione patente;

- Carta d’identità in visione + relativa fotocopia;

- Fotocopia codice fiscale;

- Traduzione integrale della patente di guida. La traduzione può essere effettuata da traduttore giurato presso il tribunale, Consolato dello stato estero in Italia (la firma dei funzionari consolari dovrà essere autenticata in Prefettura), Ambasciata Italiana presso lo Stato Estero. Per le patenti rilasciate da Argentina e Romania è espressamente chiesto dalla circolare ministeriale anche l’attestazione di autenticità rilasciata dal Consolato dello stato estero in Italia (la firma dei funzionari consolari dovrà essere autenticata in Prefettura);

- Autocertificazione della data di acquisizione della residenza (ciò è molto importante, perchè la patente estera può essere convertita solo se conseguita prima di avere ottenuto la residenza in Italia);

- I cittadini extracomunitari dovranno esibire il permesso di soggiorno o carta di soggiorno in originale e in corso di validità + relativa fotocopia, oppure fotocopia del permesso di soggiorno con dichiarazione sostitutiva di atto notorio di conformità all’originale, se la domanda è presentata da un delegato;

- Se la domanda è presentata da persona diversa dall’interessato l’impiegato addetto alla ricezione della domanda dovrà procedere all’identificazione del delegato a mezzo di un valido documento di identità personale dello stesso. Occorrerà produrre altresì una delega sottoscritta dall’intestatario della pratica con firma semplice accompagnata da un valido documento in fotocopia del delegante.


E’ UTILE SAPERE CHE...

- la patente extracomunitaria è convertibile solo se conseguita prima di avere ottenuto la residenza in Italia (per le patenti rilasciate dal Regno del Marocco, la data di conseguimento deve considerarsi quella nella quale la patente diventa permanente);

- per le patenti comunitarie non serve la traduzione: solo per la patente Greca, si richiede che l’interessato rilasci una dichiarazione sostitutiva di notorietà con la traduzione di suo pugno;

- le patenti di qualsiasi Stato, convertibili o non convertibili, consentono al possessore di circolare in Italia per 1 anno da quando ha ottenuto la residenza;

- alla consegna della patente Italiana verrà ritirata la patente straniera e successivamente inviata al Consolato dello stato di appartenenza;

- La traduzione non è richiesta per le patenti rilasciate dagli stati della Comunità Europea e dalla Svizzera;

- Conversione patente ARGENTINA: Dalle rappresentanze diplomatico- consolari bisogna farsi rilasciare: traduzione, attestazione di autenticità, certificazione che la patente argentina è in corso di validità con indicata la data di primo rilascio della stessa. Detti documenti possono essere anche contenuti in un unico atto. Questa certificazione deve essere convalidata dalla Prefettura.

- Conversione patente RUMENA. Dalle rappresentanze diplomatico-consolari bisogna farsi rilasciare una certificazione che riporti la traduzione, l’attestazione di autenticità e la fotocopia del documento di guida da convertire. Questa certificazione deve essere convalidata dalla Prefettura.

- Conversione patente MACEDONE: occorre traduzione e autenticità rilasciata dalle rappresentanze diplomatico-consolari. Questa certificazione deve essere convalidata dalla Prefettura.

- Conversione patente MOLDAVA: occorre traduzione e autenticità rilasciata dalle rappresentanze diplomatico-consolari. Nel caso della patente moldava questa certificazione non deve essere convalidata dalla Prefettura.

- Conversione patente TUNISINA: occorre traduzione e autenticità rilasciata dalle rappresentanze diplomatico-consolari. Questa certificazione deve essere convalidata dalla Prefettura.

- Conversione patente BULGARA: occorre traduzione e autenticità rilasciata dalle rappresentanze diplomatico-consolari. Questa certificazione deve essere convalidata dalla Prefettura.

- Conversione patente LIBANESE: occorre traduzione e autenticità rilasciata dalle rappresentanze diplomatico-consolari. Questa certificazione deve essere convalidata dalla Prefettura.

Continua a seguici su Facebook

seguici

Amici Accademici

425590
Oggi
Ieri
Questa settimana
Ultima settimana
Questo mese
Ultimo mese
Tutti
541
926
2178
413324
33927
38797
425590

Your IP: 54.162.10.211
2017-09-26 09:12

La tua Accademia in Franchising

Franchising accademia italia

Sei un istruttore / insegnante e vuoi metterti in proprio? Il franchising accademia italia è la soluzione per te!

Scopri Come

Please publish modules in offcanvas position.